Perchè Vaccinare?

Le vaccinazioni sono tra gli strumenti più efficaci a difesa della salute: hanno consentito di debellare malattie gravissime come il vaiolo e di ridurre notevolmente la diffusione di patologie infettive come la pertosse o il morbillo, malattie, anni fa molto comuni nell'infanzia e gravate da complicanze a volte gravissime come la morte.

La vaccinazione utilizza una piccolissima quantità di agenti infettivi inattivati o più spesso solo piccole parti che non sono in grado di provocare la malattia ma sono ancora capaci di attivare i normali meccanismi di difesa del sistema immunitario; in questo modo il nostro corpo produce quegli anticorpi che gli consentiranno di eliminare il germe qualora dovesse attaccarci.

La vaccinazione rappresenta quindi un importante strumento di protezione individuale, perché se vaccino il mio bambino lo proteggo da quella specifica malattia, ma quando la vaccinazione viene effettuata dalla maggior parte della popolazione, questo effetto protettivo si moltiplica, grazie a quella che viene definita “immunità di gregge” (herd immunity) : se la maggior parte della popolazione è protetta, il germe, non trovando più persone suscettibili alla malattia, non riesce più a diffondere. Il questo modo la vaccinazione diventa un formidabile strumento di prevenzione collettiva, evitando sia la preoccupazione che la malattia provoca nei genitori sia i costi sociali ed economici della malattia ( visite, farmaci, ricoveri ecc.).

Infine bisogna assolutamente ricordare che l'effetto protettivo sulla popolazione nel suo complesso, manifesta i suoi benefici soprattutto su quella piccola parte della popolazione che non può essere direttamente vaccinata; sono i “soggetti fragili” della popolazione : bambini nei primissimi mesi di vita, bambini o adulti con patologie croniche o in trattamento con farmaci immunosoppressivi, anziani ecc.